Greenaccord.org

Associazione culturale per la salvaguardia del creato – Onlus

6 lug 2015
image-0001

Incontro pubblico il 28 Luglio prossimo a Roma Apri l’articolo  completo e scarica la locandina cliccando su “locandina Laudato sì” qui Locandina Laudato si’ Di seguito, le Riflessioni sull’Enciclica, a cura di Andrea Masullo, presidente Comitato Scientifico Greenaccord DA SAN FRANCESCO A PAPA FRANCESCO E’ l’estate del 1225 quando San Francesco, malato e quasi cieco, compone il “Cantico di frate sole”. Papa Francesco inizia la sua enciclica con le parole del Cantico per farci imparare dal Santo di Assisi l’atteggiamento da tenere di fronte al creato. Giovanni Joergensen, dice che

(Continue)

“Una enciclica straordinaria che apre tempi nuovi, come accadde ai tempi della Pacem in Terris”. Cosí Raffaele Luise, decano dei vaticanisti, avviando un confronto (il primo in assoluto nel mondo, si potrebbe dire) sulla enciclica “verde” di papa Francesco. Un documento – ha proseguito Luise – “che vede il suo centro nell’aver recepito l’intreccio fra grido dei poveri e grido dell’ambiente” e nel quale non mancano indicazioni pratiche (“sembra di leggere il messaggio di un leader politico”) sintetizzabili nel forte invito a “cambiare stili di vita”. La tavola rotonda (“Papa

(Continue)

Greenaccord L'Aquila 2015 004

L’Aquila – Auditorium Sericchi Agricoltura familiare, km zero e niente Ogm I tre pilastri per la sostenibilità ambientale e sociale Seconda giornata di lavori dell’XI Forum dell’Informazione cattolica per la Custodia del Creato dedicata alle ricette per costruire un sistema agricolo a basso impatto, inclusivo e amico della biodiversità. Un modello che, nel lungo periodo, garantisce benessere, cibo e corretto uso delle risorse naturali L’Aquila, 20 giugno 2015 – Sostenibilità ambientale, tutela della biodiversità, sistemi agricoli a basso impatto, sviluppo delle filiere a chilometro zero. Sono le ricette presentate nella

(Continue)

Greenaccord L'Aquila 2015 081

20 giugno 2015 ore 21 – Auditorium del Parco – L’Aquila La buona informazione paladina degli ecosistemi Ecco i premi “Sentinella del Creato 2015” Tre giornalisti premiati e altri cinque riconoscimenti ad altrettante personalità. Ad accomunarle, l’attenzione e la profondità dei loro messaggi e del loro impegno sui temi della sostenibilità ambientale e del rapporto tra uomo e territorio. La quinta edizione del Premio è organizzata da Greenaccord in collaborazione con UCSI e FISC. Il sindaco de L’Aquila, Cialente, premia la vedova dell’ispettore Mancini, che indagò sulla Terra dei Fuochi

(Continue)

web

La dieta mediterranea aiuterebbe a ridurre del 40% i danni cardiovascolari e dimezza la mortalità dei diabetici. Eppure, con la recessione, molti lo stanno abbandonando. Un danno sanitario ma anche ambientale ed economico. In pericolo migliaia di piccoli agricoltori. L’analisi contenuta in due relazioni dell’XI Forum Greenaccord dell’Informazione cattolica per la Custodia del Creato L’Aquila, 19 giugno 2015 – “Custodire le risorse naturali in modo virtuoso è anche una questione del tipo di pietanze che si decide di mettere in tavola. In questo senso, gli investimenti per una riscoperta della

(Continue)

Greenaccord L'Aquila 2015 040

19-21 giugno 2015 Auditorium Sericchi – L’Aquila “Contro la fame non serve più cibo ma meno povertà e investimenti nell’agricoltura familiare” Dedicata al rapporto tra malnutrizione e povertà la prima sessione di lavori dell’XI Forum dell’Informazione cattolica per la Custodia del Creato. Presentati i dati FAO sulla fame nel mondo: -167 milioni nell’ultimo decennio ma gli obiettivi di inizio millennio sono ancora molto lontani L’Aquila, 19 giugno 2015 – “Per liberare il mondo dalla fame, non serve cibo in maggiore quantità ma bisogna lavorare molto per contrastare la povertà e

(Continue)

_ blog
5 mar 2015 / 0 Comment
climate chang

by Manuel Mendez Los hábitats están brutalmente alterados,especies extintas o en vias de extinción, bosques amenazados, inundaciones, millones de refugiados ecologicos…etc. La comunidad científica es enfática: “Un aumento de cuatro grados antes del año 20100 es muy probable”. “Esto causaría desastres ambientales catastróficos”. Los líderes de las naciones más poderosas del mundo son concientes de este problema y los únicos con capacidad para comenzar a revertirlo. El tema del cambio climático ya no se posiciona como algo meramente científico y se comienza a ver como un problema ambiental de desarrollo

(Continue)