it en
 
 
Presentato a Perugia il Forum per la Custodia del Creato
28/08/2017
Descrizione
 
=
Allegati
 
Contatti
 

Il ruolo del giornalismo

dal post-emergenza al rilancio del territorio

Torna il Forum dell'Informazione per la Custodia del Creato

 

Il tradizionale appuntamento della stampa cattolica, organizzato da Greenaccord Onlus e Diocesi di Gubbio giunge alla 12esima edizione. Il programma è stato illustrato durante la conferenza stampa di presentazione della nona edizione del pellegrinaggio da Assisi a Gubbio “Il Sentiero di Francesco” che si terrà nei giorni 1-2-3 settembre 2017, organizzato dalla Diocesi di Assisi–Nocera Umbra–Gualdo Tadino e da quella di Gubbio, in collaborazione con la Conferenza Episcopale Umbra, con le Famiglie francescane e le istituzioni locali, nell'ambito del quale il Forum si inserisce.

 

Perugia, 28 agosto 2017 – Un vero e proprio “pellegrinaggio dell'informazione” tra Assisi e Gubbio che vedrà coinvolte un’ottantina di giornalisti in occasione della Giornata nazionale per la Custodia del Creato. E, a seguire, tre giorni di incontri con esperti e relatori di alto livello per discutere sul ruolo dell'informazione per rilanciare un territorio dopo un'emergenza drammatica come quella di un sisma. È il programma che attende i giornalisti durante il 12° Forum dell'Informazione cattolica per la custodia del Creato, che l'associazione culturale Greenaccord Onlus e la Diocesi di Gubbio hanno organizzato dal 1° al 3 settembre prossimi a Gubbio. «Chiamiamo a raccolta i giornalisti per sostenere un'informazione più di qualità e più incisiva sui temi ambientali - ha detto Alfonso Cauteruccio, presidente di Greenaccord -. Mettersi in cammino significa esporsi anche a condizioni di difficoltà, e ripercorrere il sentiero di San Francesco, stare con le persone, vivere la natura, significa fare l'esperienza di un giornalismo di prossimità, quel 'consumare le suole' di cui si sente il bisogno. Anche il tema dell'informazione nel post emergenza ci aiuterà a capire come relazionarsi in maniera armonica con comunità ferite e un territorio da rigenerare».

Le tre sessioni di convegno, proposte e illustrate stamane da Greenaccord nel corso di una conferenza stampa saranno dedicate a offrire delle valutazioni e riflessioni della qualità offerta dall'informazione italiana nei momenti successivi alle emergenze dovute a fenomeni naturali, a raccontare lo sviluppo del pellegrinaggio religioso e a dare spazio a iniziative in grado di ridurre l'impronta ecologica di turisti e viaggiatori.

L’evento coincide con la XII “Giornata nazionale per la custodia del creato”, iniziativa promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana e in particolare dai Presidenti delle tre Commissioni (per i Problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace, dell’Ecumenismo e il dialogo, e per la Cultura e le Comunicazioni sociali), quest’anno ospitata dalla Diocesi di Gubbio nell’ambito del pellegrinaggio “Il Sentiero di Francesco”. Nel corso della conferenza stampa è stato firmato anche il Protocollo d’intesa da parte dei Sindaci dei Comuni di Assisi, Gubbio, Nocera Umbra e Valfabbrica, che li impegnerà a sostenere lo sviluppo dell’“Ippovia slow sulla Via di Francesco”.

Il programma completo del 12esimo Forum dell'Informazione cattolica per la custodia del Creato è disponibile al sito www.greenaccord.org. Il sito www.ilsentierodifrancesco.it ospita il programma completo delle iniziative. Immagini a questo link: https://www.flickr.com/photos/pressnews/collections/72157624528081999/

Le sessioni dei lavori sono state riconosciute valide dall'Ordine dei Giornalisti per la formazione professionale. Per i giornalisti che vi prenderanno parte, iscrivendosi sul sito S.I.Ge.F (www.sigef-odg.lansystems.it) o presentandosi direttamente al Forum di Gubbio, verranno riconosciuti 12 crediti.

 

----------------------------------------------------

Greenaccord onlus dal 2002 si rivolge al mondo dell’informazione e della comunicazione, italiano e internazionale, per sollecitare riflessioni e approfondimenti circa ruolo e responsabilità di giornalisti e comunicatori in ordine alle tematiche ecologiche. Organizza iniziative formative, sempre nell’area di una educazione al rispetto dell’ambiente e ai nuovi stili di vita, anche rivolte ai cittadini.