Greenaccord.org

Associazione culturale per la salvaguardia del creato – Onlus

19 apr 2012
  • Ambiente: premiata eccellenza Italia a WEF di New Delhi:L'Italia che crea e fa innovazione nel rispetto del territorio e nello spirito di valorizzare in modo simile donne e uomini, è stata premiata nel 2/o Women Economic Forum (WEF), ...
  • Clima, gli impegni della COP21 alla prova dei fatti:L'associazione di giornalismo ambientale Greenaccord Onlus e la Regione Toscana organizzano una giornata di studio dedicata agli operatori dell'informazione per fare il punto sulle sfide e le opportunità offerte dalla ...
  • Comunicazione strumento di misericordia:L'associazione Greenaccord e la Casa di Santa Francesca Romana, in collaborazione con il Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti, organizzano una giornata di studio alla vigilia della 50° Giornata mondiale delle ...
  • Tutto pronto per la Giornata della Terra:Eventi culturali, concerti e spettacoli dal vivo, DJ Set a cura di Radio2, cinema nel parco, villaggio dei bambini, giochi, animazioni e laboratori della natura, planetario gonfiabile ed esperimenti scientifici, ...
  • Seminario Conferenza Episcopale Europea:Greenaccord segnala un’iniziativa della Commissione del CCEE Seminario sull'Enciclica Laudato Si' e la Conferenza sul Clima di Parigi (COP21) Rome, 4 Maggio 2016 - Institutum Patristicum Augustinianum, Auditorium Minor Incontro aperto al ...

/ Press room

Martina Valentini / 19 apr 2012 / 0 Comment

Da Medici per l’ambiente

E’ stata presentata lunedì sera al San Biagio di Cesena la campagna nazionale in difesa del latte materno, bene comune di inestimabile valore. È forse il primo dono d’amore che un piccolo riceve nella vita. Non è uguagliabile da alcun sostituto artificiale o animale. È fonte di benessere e salute per la mamma e per il bambino, ma anche per la società e per l’ambiente.
Ma mai come oggi, al pari di altri beni comuni, è minacciato dal profitto e dall’inquinamento e va pertanto difeso e salvaguardato.
La conferma arriva da Patrizia Gentilini, medico dell’associazione ‘Medici per l’ambiente’ e portavoce della campagna, presente ieri all’incontro.
«Oggi — ha affermato — un ulteriore pericolo insidia il diritto di mamme e bambini alla migliore salute possibile: si tratta delle sostanze tossiche presenti purtroppo ormai stabilmente nei nostri corpi e che, attraverso la placenta e il latte materno, vengono trasmesse al bambino ancora prima che nasca e poi successivamente durante l’allattamento. Parliamo di diossine, PCB (policlorobifenili), metalli pesanti, pesticidi ed altri numerosissimi composti chimici che provengono da insediamenti industriali, inceneritori, ma anche da prodotti di uso quotidiano, spesso insospettabili».